Home » Comunicazione in pratica » Come ha fatto a capire?

Come ha fatto a capire?

Come ha fatto a capire? - Dottore, mi ascolti!

Il paziente parla poco, e cerca di nascondere molto, ma il medico capisce ...

Allora, sei andato dal medico?

Sì, ma più che un medico era un mago, uno stregone.

Perché? Guarda che è uno molto accreditato, ha studiato in America, ha un mucchio di titoli e pubblicazioni.

Ma no, non dico stregone in senso negativo, tutt’altro. Ha guardato tutti gli esami, mi ha fatto una lunga visita. Io non gli ho detto che ero stato da altri medici prima, e sono stato ben attento a parlare il meno possibile. Non volevo che sapesse che non mi fido dei medici in generale, e che di solito seguo ben poco le loro raccomandazioni.

E lui? Cosa i ha detto? Cosa ti ha prescritto?

Ti dico che è un mago. Mi ha beccato sempre! Ha capito che ero scettico, che non mi fidavo. Ha capito quando gli nascondevo qualcosa, e anche quando non capivo bene quello che stavo dicendo. Ha continuato a parlare e spiegare e poi, dopo un bel pezzo, mi ha detto: “adesso sono sicuro che Lei ha capito tutto quello che le ho spiegato, e sa anche i motivi delle cure che lo ho prescritto. Adesso credo che Lei si sia finalmente convinto a seguire le prescrizioni. Se ha dei dubbi, mi telefoni, altrimenti ci vediamo tra 6 settimane”. E sai una cosa? Aveva perfettamente ragione. Questa volta ho capito tutto, e seguirò alla lettera le sue indicazioni. Ma come avrà fatto a capire tutto quello che pensavo?

Io un’idea di come ha fatto ce l’ho.

Domande

E voi? 
  • Come ha fatto il medico a capire anche quello che il paziente non diceva?