Home » Di tutto un po' » Curiosità

Curiosità

Curiosità - Dottore, mi ascolti!

Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso. Albert Einstein

Lo so: ci sono anche parecchie frasi e che si esprimo contro la curiosità, e addirittura la indicano come pericolosa.

Io, però, concordo con Einstein (concordare con uno dei maggiori geni dell’umanità non è poi così difficile) e credo che la curiosità sia uno degli elementi che aiutano a vivere. Non parlo della curiosità legata al pettegolezzo, al sapere i fatti altrui, ma della sana curiosità che ci fa porre costantemente domande, e che ci costringe ogni giorno ad imparare qualcosa.

Talvolta, è inevitabile, la curiosità può impedire di essere assolutamente soddisfatti, e il desiderio costante di sapere e di capire rende difficile sentirsi orgogliosi di se stessi, ma è un piccolo prezzo da pagare.

Chi è curioso è sempre disposto ad imparare, e la sana curiosità obbliga sostanzialmente ad imparare da chiunque, e questo è un grande regalo. Ci sono infatti molte persone che rifiutano di imparare, a meno che non abbiano a che fare con nomi illustri o biglietti da visita prestigiosi. Credo che questo sia un grosso limite.

Apprendere permette infatti di mantenersi giovani, di conservare a lungo l’elasticità e la funzionalità cerebrale. Se, man mano che si apprende, si comincia a selezionare da chi imparare, o cosa imparare (in pratica si annulla la naturale curiosità) poco alla volta si riduce anche la capacità di apprendere, e la mappa del mondo diventa più rigida e più ristretta.

Io ho il mio personale trainer che mi ricorda sempre di mantenermi curiosa e libera da pregiudizi: Chopin, il gatto della foto. Chopin è il mio socio, e il mio capo: infatti è lui che decide quando è il momento di fare una pausa dal lavoro al computer, e me lo comunica arrivando di soppiatto e appendendosi ai jeans che indosso quando sono in casa. Più esplicito e convincente di così!

Chopin non ama le novità: se qualcosa viene spostato in casa ci guarda con aria critica, però è sempre curioso e, davanti ad ogni novità o persona sconosciuta, ha sempre lo sguardo candido che vedete nella foto: è un ottimo trainer!