Home » Comunicazione in pratica » Guardi, lei deve

Guardi, lei deve

Guardi, lei deve - Dottore, mi ascolti!

MetaModello

Storia

Siamo al termine della visita. Le analisi sono state controllate, la visita è stata accurata. Globalmente va tutto bene.

Bene. Non c’è davvero nulla di cui preoccuparsi. Sarà sufficiente una dieta leggera, il farmaco che le scrivo due volte al giorno, un po’ di attività fisica, cautela negli zuccheri, e vedrà che le prossime analisi saranno perfette.

Domande

  • Se il medico si limitasse a dirvi queste cose, e poi vi lasciasse andar via, sapreste esattamente cosa fare e come comportarvi?
  • Quale tecnica di comunicazione potreste usare?

Risposte

Se il medico si limitasse a dirvi queste cose, e poi vi lasciasse andar via, sapreste esattamente cosa fare e come comportarvi?

Assolutamente no. È impossibile, con indicazioni di questo genere, sapere esattamente cosa intende il medico, anche per chi è ben informato e molto attento a seguire le indicazioni del medico curante.

Quale tecnica di comunicazione potreste usare?

La tecnica migliore da usare, in questo caso, è il meta modello.

Il meta modello è sostanzialmente la richiesta, esplicita e mirata, di approfondimento dei una specifica informazione.

Il meta modello consiste nell’identificare le parole o frasi poco chiare (solitamente si tratta di generalizzazioni, cancellazioni e distorsioni) e chiedere espressamente:

    • Chi
    • Cosa
    • Dove
    • Come
    • Quando

abbinandolo ad un’espressione di massima precisione (esattamente, specificatamente, di preciso, nei particolari)