Home » Dedicata ai professionisti » Il coaching e il personale paramedico

Il coaching e il personale paramedico

Il coaching e il personale paramedico - Dottore, mi ascolti!

Da qualche anno le tecniche di coaching vengono usate, con successo, anche nell’ambito della salute. Quale valore e utilità hanno per il personale paramedico?

Il coaching è, per definizione, uno strumento utile per aiutare una persona ad identificare e successivamente raggiungere un obiettivo desiderato.

Già dalla definizione è ovvio che si tratta di uno strumento utile anche nella relazione tra paziente e personale paramedico od operatori sanitari in genere. E potrei anche dire che è una tecnica utilissima per il medico.

Anche per esperienza personale, divido l’utilità del coaching in due diverse modalità.

Ma, prima, un’avvertenza importante. Fare il coach è faticoso. Oggi è facilissimo trovare corsi di coaching, basati su diverse scuole e tecniche. Bastano un paio di settimane per ottenere un certificato da coach. Ciò è utile per conoscere i concetti principali, le tecniche base, la potenzialità del coaching. Ma è solo l’inizio! Non basta imparare a stare a galla per lanciarsi nella traversata della Manica a nuoto! Per essere davvero un coach serve sì la conoscenza delle tecniche, ma serve anche moltissima esperienza e una enorme capacità di relazione, soprattutto se si va ad interagire con personalità rese più complesse e delicate dalla malattia.

Ed ecco perché parlo di due diverse modalità con cui il coaching può essere utile.

Conoscere le tecniche e i principi basilari è utile per migliorare la capacità di ascolto e dialogo, per aiutare il paziente a concentrarsi, a non dipendere energie, ad identificare con chiarezza il suo obiettivo e perseguirlo con costanza.

Conoscendo i principi del coaching l’operatore sanitario può capire meglio il paziente.

Ma per essere davvero coach deve studiare molto di più, e probabilmente (visto che sta già facendo un mestiere complesso e impegnativo) è opportuno che, se identifica per il paziente il bisogno di un coach di supporto, lo aiuti indirizzandolo ad un professionista specializzato.