Home » Comunicazione in pratica » Respiro e empatia

Respiro e empatia

Respiro e empatia - Dottore, mi ascolti!

La respirazione come strumento per sviluppare l'empatia

In un esercizio precedente abbiamo parlato di respiro come fonte di benessere interiore e personale.

Ora affrontiamo il respiro come strumento di connessione con l'altro: respirare per sviluppare l'empatia.

Di empatia abbiamo parlato a lungo, e spesso: è una dote di comprensione degli altri, che tutti possediamo. Sviluppare l'empatia vuol dire comprendere e farsi comprendere, evitare litigi inutili, essere più incisivi nella comunicazione, creare relazioni più solide e positive … e anche colpire meglio se si desidera punire qualcuno.

Ma torniamo all'esercizio odierno. Sapete bene che il respiro è strettamente legato allo stato d'animo, quindi riprodurre il respiro di un altro significa comprendere a fondo il suo stato d'animo, provare le stesse sensazioni che prova lui.

Iniziate con un amico o un familiare in situazione di tranquillità. Osservate il ritmo con cui inspira ed espira e assumete lo stesso ritmo. Con un po' di esercizio vi verrà facile.

Poi potete sperimentare con sconosciuti, ad esempio in autobus, come un gioco.

Quando sarete allenati potete usare questo sistema anche per evitare litigi o gestire trattative di affari.

L'elemento base è il ricalco, che può diventare poi ricalco e guida.

Buon esercizio!